venerdì 9 ottobre 2015

Cappuccetto Verde / Bruno Munari

In Cappuccetto Verde l'autore rivisita la classica storia di Cappuccetto Rosso mantenendo però invariata la struttura della storia.

Cappuccetto è una bambina buona e simpatica che non si separa mai dal suo cappuccio fatto di foglie verdi e il suo mondo è tutto verde, proprio come i suoi amici: la rana Verdocchia, la cavalletta Zip, la tartaruga Giuseppa e la lumaca Pisellina.
La mamma chiede a Cappuccetto di portare alla nonna un cestino verde pieno di cose verdi e la piccola s'inoltra nel bosco insieme alla rana Verdocchia. Il bosco diventa sempre più fitto e, passando accanto ad una grande roccia, Cappuccetto si accorge del lupo che vorrebbe rubarle il cestino ma fortunatamente il bosco è finito e lei riesce a scappare e a raggiungere la casa della nonna.
Il lupo però ha tutto il tempo per aspettare e sorprendere Cappuccetto sulla strada del ritorno ma la rana Verdocchia, che ha capito le sue intenzioni, chiama a raccolta tutte le rane e insieme assalgono il lupo che se la fila a zampe levate.
La nonna ha visto tutto e prepara del tè alla menta per Cappuccetto e per le rane; dopo la merenda Cappuccetto può fare ritorno a casa in tranquillità con la sicurezza che ormai il lupo non le darà più fastidio.

I punti fondamentali e i protagonisti della fiaba dei fratelli Grimm rimangono invariati: Cappuccetto, il bosco, il lupo e la nonna. In più in questa versione Bruno Munari ha aggiunto tanti amici per Cappuccetto Verde che si prendono cura di lei.
Le illustrazioni dell'autore sono davvero molto semplici e l'uso assoluto del verde regala una bella sensazione di armonia e di natura (il bosco è molto molto bello). Il lupo è l'unica figura non verde della storia e può risultare anche un po' spaventoso: a Tito ha fatto un pò paura.
Di Bruno Munari vi segnalo anche Cappuccetto Giallo, Cappuccetto Blu e Cappuccetto Bianco.

Cappuccetto Verde
Bruno Munari
Edizioni Corraini
€ 10.00

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma



4 commenti:

  1. Questo è il mio cappuccetto preferito (forse solo il Giallo insidia il podio), ed è un piccolo capolavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora mi segno Cappuccetto Giallo come prossimo titolo!!

      Elimina
  2. Anche no lo abbiamo e al nano piace, come a me. Mi infastidiscono solo gli errori (forse voluti, non l'ho ancora capito) nei tempi verbali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo ho già riportato il libro in biblioteca altrimenti avrei dato un'occhiata agli errori che dici. Il libro è piaciuto più a me che a Tito, se devo essere sincera :-)

      Elimina

Grazie per il tuo commento, a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...