venerdì 14 gennaio 2022

Come una principessa / Brigitte Minne

Come una principessa / Brigitte Minne


E' il compleanno Marika e la bimba ha ricevuto in dono un bellissimo e vaporoso vestito tutto rosa, un vestito degno di una principessa. Ed è così che il suo papà la chiama, la chiama la mia principessa.
Purtroppo Marika non si sente affatto una principessa: porta gli occhiali, ha perso un paio di denti... non è certo bella come Biancaneve o Cenerentola.
Al suo papà fa male sentire queste parole e, dopo una notte insonne, sa come far ricredere la sua piccola principessa: il giorno seguente niente scuola ma a spasso insieme!
Prima la parrucchiera, poi una merenda golosa, un giro al parco e infine il mercato.
In ogni luogo incontrano una principessa fuori dai soliti canoni: Giovanna la parrucchiera ha una cicatrice sulle labbra ma ha le mani fatate e fa magie con pettine e spazzola; Francesca è la panettiera che prepara dolci strepitosi, ha le guance rosse e le forme molto arrotondate e per il papà di Marika e senza dubbio alcuno la principessa dei bignè al cioccolato.
Arrivati al parco incontrano una coppia di anziani che si tiene per mano: il papà di Marika si avvicina all'uomo e gli chiede se quella è la sua principessa. La risposta non può essere che affermativa!
Al mercato Marika incontra l'ultima principessa di questa strana giornata: è una cagnolina che si esibisce con il suo padrone.
Per Marika è stata davvero una giornata indimenticabile, degna di una principessa e si rende conto che ci sono più principesse nella vite reale che nelle favole: il mondo è pieno di principesse!
Come una principessa / Brigitte Minne



Questo libro mi è piaciuto davvero tanto perchè con leggerezza ma senza banalità affronta il tema dell'accettazione di sé. Per Marika una principessa deve essere bella, magra, con capelli lunghi e fluenti.. ma lei non si sente affatto così, si guarda allo specchio e non si sente speciale per niente.
Per fortuna il suo papà le regala una giornata in cui fa di tutto per farle capire che le principesse si trovano ovunque perchè ci sono tantissimi tipi di principesse: grasse e magre, con la pelle chiara e la pelle scura, con tanti ricci e senza capelli, vecchie e giovani, sane e malate. 
Alcune si siedono su un trono, altre su una sedia a rotelle.
Queste le bellissime parole del papà di Marika che toccano le corde anche di chi legge questa storia.

Una lettura consigliata anche per le belle illustrazioni.

Come una principessa
Brigitte Minne, illustrato da Merel Eyckerman
Edizioni Mondadori



sabato 25 dicembre 2021

Buon Natale



Il Natale è per sempre, 

non soltanto per un giorno,

L'amare, il condividere, il dare

Non sono da mettere da parte

Come i campanellini, le luci e i fili d'argento

In qualche scatola su uno scaffale. 

Il bene che fai per gli altri

È bene che fai a te stesso.

(Norman Brooks)

Auguri di un sereno Natale. 



venerdì 12 novembre 2021

Guarda che reazione!

I libri di Editoriale Scienza ci piacciono davvero tanto, e questo titolo non delude, anzi avvicina i bambini allo strano e misterioso mondo della chimica.
Guarda che reazione!


Forse non tutti i concetti sono semplicissimi ma il libro parla soprattutto di cose molto note ai bambini perchè in fondo la chimica è alla base di tante cose comuni.
Qualche esempio? Cucinare è chimica, i chiodi arrugginiti sono prodotti di reazioni chimiche, il nostro corpo è un grande laboratorio di chimica!
Il libro parte proprio dalla base: gli atomi, le molecole e gli elementi ossia sostanze costituite da atomi dello stesso tipo che possono essere leggeri come l'elio o pesanti come l'oro.
Approfondiamo poi lo stato solido, liquido e gassoso per passare a conoscere le proprietà dell'acqua e ancora e la differenza fra acido e basico, scopriamo più cose sul corpo umano e concludiamo il nostro percorso con la radioattività.

Guarda che reazione!


Scopriamo davvero tante curiosità e argomenti accattivanti che non annoieranno i lettori attraverso alette da sollevare o da tirare.
Molto carini anche gli esperimenti da provare sia in casa (con l'acqua calda e l'acqua fredda, con le monete) o all'aperto (infilare le mentos in una bottiglia di cola e poi...mettersi al riparo!).

Un libro consigliato non solo ai lettori curiosi!

Guarda che reazione!
Scoppiettante pop-up sulla chimica
Tom Adams, Thomas Flintham
Editoriale Scienza
16,90 €

venerdì 29 ottobre 2021

Halloween last minute: cerchietto da strega

 Siete pronti per Halloween? Noi abbiamo preso caramelle e cioccolatini a tema, Tito ha il suo cappello da stregone e la zucca da riempire con i dolci ma io non ho niente. 

Ho ripescato un cerchietto che mi hanno dato in omaggio e che non uso, ho pensato quindi di utilizzarlo per questa occasione come supporto per un cappellino da strega. 

Halloween last minute: cerchietto da strega


Ecco cosa ho usato:

Cerchietto 

Nastro nero per ricoprire il cerchietto 

Un disco di pannolenci nero del diametro di 12 cm

Un disco identico ma con al centro un foro del diametro di 4,5 cm

Uno "spicchio "  di pannolenci nero da 8 cm per lato

Materiale per imbottire 

Ho ricoperto il cerchietto con il nastro nero, fissando l'ultima estremità con qualche punto ma va benissimo anche la colla a caldo.

Per prima cosa, per realizzare il cappello, ho cucito lo spicchio sul rovescio dalla parte piatta, una volta girato sul diritto si ottiene un cono. Il cono va poi inserito nel foro centrale del disco e fissato con alcuni punti. 

Questa parte va successivamente imbottita, io ho usato dei ritagli di stoffa. Una volta fatta questa operazione,  si cuce l'altro disco alla base del cappello fissandolo con punto festone. 

Per fissare il cappello al cerchietto basta qualche punto ben fermo. 

E siamo pronte a festeggiare!

Halloween last minute: cerchietto da strega


mercoledì 6 ottobre 2021

Ti bacio ancora mentre dormi

 

Indipendenza

Adoro i Sottotono fin dai tempi de La mia coccinella e in questi giorni in cui in radio si sente il nuovo singolo, oltre a rendermi conto del tempo che è passato (!) ho pensato che questa canzone fosse scritta ad hoc per questa nuova fase di Tito.

Fase di indipendenza dei 9 anni ma che credo, ahimè, sia irreversibile. 

Quest'anno al mare ha iniziato a dirci che non voleva più tenerci per mano perché ormai troppo grande. Ok, ci sta. Penso.

Un giorno l'ho accompagnato ai giochi sulla spiaggia e mi ha chiesto se potevo fare finta di non essere la sua mamma perché ero l'unica mamma ne paraggi! Dopo aver incassato il colpo e ricacciato il groppo in gola, con nonchalanche mi sono spostata dalla zona offlimits. 

Ah, inoltre si infastidisce se in pausa pranzo lo chiamiamo per sapere com'è andata la mattina a scuola perché, per dirla con parole sue, siamo troppo paranoici.

Lo accompagno raramente a scuola ma in quelle occasioni gli chiedo di darmi un bacio prima di scendere dalla macchina, quando nessuno lo vede, tanto poi una volta arrivato a scuola non si ricorda nemmeno di essere arrivato fin lì con la mamma.

Penso sia tutto nella norma, ovviamente non pretendo che resti un bambino carino e coccoloso tutta la vita ma così, di punto in bianco, proprio no!

Ma si fa davvero così fatica ad abituarsi?


venerdì 17 settembre 2021

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore

"Non ho talenti particolari, sono solo appassionatamente curioso"

Albert è da sempre un bambino curioso a cui piace tenere gli occhi spalancati sul mondo e fin da piccolo si fa sempre tante domande su tutto: sulle stelle, sul sole, sull'universo e sull'acqua.
Dopo che il papà gli regala una bussola, affascinato dal fatto che la bussola indichi misteriosamente sempre il nord, scatta in lui la voglia di indagare per tutta la vita i misteri invisibili.
Anche a scuola la curiosità di Albert spesso va ben oltre il tema della lezione e fuori dalla scuola il suo cuore si riempie di gioia quando con la mamma suona le melodie di Mozart al violino.
Solo crescendo Albert riesce ad avere le risposte a parecchie sue domande e questo grazie ai libri di fisica e ai libri scientifici che finalmente riescono a rispondere alle sue grandi domande.
Purtroppo non riesce a trovare lavoro (vorrebbe diventare un insegnante) così inizia a dare lezioni private per poi essere assunto all'ufficio brevetti di Berna, in Svizzera.
Nel 1905 si laurea e scrive alcuni testi scientifici fra i più importanti di tutti i tempi e ben presto diventa lo scienziato più famoso del mondo, stimato dai suoi colleghi e richiesto in molti Paesi.

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore



Questo albo racconta come Albert scoprì che il segreto è nel cuore delle cose, nell'atomo che ne conserva l'energia ma è anche nel suo cuore sempre curioso, prima di bambino e poi di scienziato.

In questo libro troviamo la biografia ovviamente sintetizzata del grande scienziato, un modo intelligente per far conoscere questo personaggio strepitoso anche ai piccoli.
Anche per i piccoli sarà facile riconoscersi in Albert bambino così curioso e pieno di domande!
La curiosità lo accompagnerà tutta la vita ed è proprio grazie alla sua curiosità e alla sua voglia di scoprire i misteri della vita che è diventato lo straordinario scienziato che tutti noi conosciamo.

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore
Maria Serra & Anna Formaggio
Edizioni Piccola Casa Editrice
€ 10



venerdì 23 luglio 2021

La festa dei frutti / Gerda Muller

Oggi voglio parlarvi di un libro speciale per noi perché è stato un premio vinto da Tito l'ultimo anno di asilo per essere stato il più assiduo frequentatore della biblioteca (ne avevo parlato QUI)
Per me è stato ed è tutt'ora motivo di orgoglio perché un bambino che ama leggere è una bella soddisfazione. 
Adesso i suoi gusti sono cambiati, i romanzi si alternano ai manga e ai libri scritti dagli youtubers ma va bene così!!

La festa dei frutti Gerda Muller


Tornando al nostro libro, si tratta di un viaggio alla scoperta dei frutti e della magia della loro nascita e a farci da guida è Sofia, una bambina che abita in città ma che ama passare le vacanze in campagna dagli zii.
Ogni volta che si gira una pagina si scopre un frutto nuovo o una "famiglia" di frutti, c'è una breve spiegazione delle loro particolarità sotto forma di dialogo fra Sofia e gli altri personaggi del libro e il tutto sempre accompagnato da belle illustrazioni dettagliate che ne mostrano l'aspetto, le varietà e lo sviluppo dal fiore al frutto.
Ci sono poi belle curiosità legate ai nomi dei frutti e possiamo conoscere le credenze popolari come ad esempio quella legata al noce: un tempo infatti si credeva che fosse un albero stregato perchè ai suoi piedi non crescevano piante.
Troviamo anche piccoli stratagemmi per la raccolta come il martello che serve per separare la castagna dal suo riccio senza pungersi.

La festa dei frutti Gerda Muller

Davvero un bel viaggio attraverso le stagioni e i frutti che le caratterizzano, attraverso usanze e curiosità che affascineranno anche i bambini.
A fine libro conosciamo anche i frutti esotici: l'idea dell'autrice è stata quella di presentarli come in una mostra creata da Sofia e dai suoi compagni di scuola per darci modo di saperne un po' di più.
Non è un libro scientifico anche se ovviamente l'autrice si è avvalsa della rilettura scientifica di giardinieri e biologici, ma è un bel viaggio che ci fa conoscere un po' di più i frutti che portiamo in tavola.

La festa dei frutti
Gerda Muller
Edizioni Babalibri
€ 14,50





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...