venerdì 12 giugno 2015

La sedia blu / Claude Boujon

Fantasia ed immaginazione: tutto ciò che serve per giocare con un amico.
Lo sanno bene Bruscolo e Botolo che proprio nel bel mezzo del deserto trovano una provvidenziale sedia blu che diventa per loro l'oggetto di nuove avventure da creare insieme.


Proprio così perchè una sedia non è fatta solo per sedersi ma, come dice Bruscolo, una sedia è qualcosa di magico che si può trasformare in qualsiasi cosa si muova o voli o galleggi.
Persino in una zattera per salvarsi dagli squali, in una scrivania o in un banco del mercato ed è molto utile per salirci sopra e diventare alti come il proprio migliore amico.
Mentre Bruscolo e Botolo giocano al circo improvvisandosi domatori e acrobati, un camelide dall'aria non molto sveglia e per niente simpatico (diciamocelo!) li guarda con severità, gli urla che una sedia è fatta solo per sedersi e ne prende possesso.
Ai nostri amici non resta che andarsene in cerca di altre avventure e di lasciare il camelide privo di immaginazione con la loro sedia.


Le illustrazioni sono molto essenziali ed hanno come unico sfondo il deserto, scelta che dà ancora più risalto alla sedia blu e al suo ruolo di oggetto magico (per dirla come Bruscolo).
Un bel libro che ci ricorda che la fantasia è il motore di ogni gioco e che basta davvero poco per creare avventure meravigliose.

La sedia blu
Claude Boujon
Edizioni Babalibri
€ 11.50

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma


8 commenti:

  1. Un bel libro davvero, hai ragione!

    RispondiElimina
  2. L'avevo recensito anch'io un po' di tempo fa, molto bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrò a vedere allora! E' una storia semplice che piace subito :-)

      Elimina
  3. Veramente bello! Grazie per il suggerimento.
    Ciao
    Flavia

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...