venerdì 16 settembre 2016

Re Valdo e il drago / Peter Bently e Helen Oxenbury


Ai bambini bastano la fantasia, un amico e un pezzo di legno per creare giochi nuovi.
Proprio come Valdo, Teo e Berto: con uno scatolone, un lenzuolo e dei paletti creano un castello (con tanto di bandiera!) che abbelliscono con oggetti di recupero trovati in giro.
Il re del castello è Valdo che incita i suoi prodi a difendere le mura dal drago.
Dopo un'intera giornata passata a combattere draghi e bestie pericolose, Re Valdo e i suoi valorosi cavalieri si godono una meritata merenda al castello con l'intento di restarci anche a dormire. Purtroppo per Teo e Berto è arrivata l'ora di tornare a casa e il coraggioso Re Valdo decide di passare la notte da solo nel suo castello: i rumori non lo spaventano né tantomeno lo scoraggiano nella sua impresa. Re Valdo si fa coraggio da solo finché sente avvicinarsi una cosa a quattro piedi....che sia un drago?
Valdo scappa spaventato invocando l'aiuto di mamma e papà ma la cosa altro non è che i suoi genitori venuti a cercarlo per portarlo a fare un bagno. E il valoroso Re torna a casa a cavallo di un gigante.


Un libro in rima molto bello incentrato sul potere del gioco e della fantasia dei bambini: quando la parte "fisica" del gioco è finita (la costruzione del castello richiede una cura meticolosa e precisa) ecco che inizia la parte fantasiosa, quella più divertente: i draghi e le bestie da combattere per difendere il castello.
I bambini si riconosceranno in Valdo così fantasioso e pieno di voglia di giocare e ameranno questa storia delicatamente illustrata con tavole a colori e in bianco e nero dalla bravissima Helen Oxenbury, già ampiamente apprezzata in A caccia dell'orso.
Questo libro non è nuovo per il Venerdì del Libro: qui potete infatti trovare le recensioni di Daria e Stefania.

Re Valdo e il drago
Peter Bently e Helen Oxenbury
Edizioni Il Castoro
€ 13.50

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma.


6 commenti:

  1. Sai che nn vedo l' ora di prenderlo? E' sicuramente in lista insieme all' altro, quello sui pirati, illustrato sempre dalla Oxenbury. Ottima scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello dei pirati mi manca! Lo cercherò anch'io :-)

      Elimina
  2. Anch'io adoro le sue illustrazioni

    RispondiElimina
  3. Mi ispira moltissimo, davvero! Grazie!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...