venerdì 25 settembre 2015

A caccia dell'orso / Michael Rosen & Helen Oxenbury

A caccia dell'orso, vincitore del Premio Andersen 2013, è considerato un vero e proprio classico per bambini: pensate che la sua prima edizione risale al 1989! Nasce da una canzone popolare mantenendo intatto il bel ritmo delle canzoni, è una storia molto semplice che con le sue frasi ripetute più e più volte si memorizza facilmente.

Un gruppetto composto da un papà, quattro bambini e un cane, sta andando a caccia dell'orso. Ricorrente nel libro troviamo il ritornello:
A caccia dell'orso andiamo.
Di un orso grande e grosso.
Ma che bella giornata!
Paura non abbiamo.

Per arrivare fino alla caverna dove vive l'orso, i nostri protagonisti devono passare attraverso un campo di erba frusciante, un fiume freddo e fondo, la melma densa e limacciosa, un bosco buio e fitto e una tempesta di neve che fischia.
Per ogni nuovo ostacolo che devono superare, la filastrocca proposta è sempre la stessa:
Non si può passare sopra. Non si può passare sotto. Bisogna passarci in mezzo.
E una volta arrivati alla caverna e incontrato l'orso? L'avventuroso gruppo ovviamente scappa il più velocemente possibile rifacendo il loro percorso al contrario con un ritmo sempre più serrato.


Bello l'uso delle tavole in bianco e nero alternate a quelle a colori.
Molto bella anche la scelta dell'illustratrice di sostituire le illustrazioni a piena pagina della parte iniziale del racconto con illustrazioni più fitte per sottolineare l'ansia del gruppo di tornare a casa.
Il ritornello "non si può passare sopra, non si può passare sotto, bisogna passarci in mezzo" fa capiure ai bambini che anche nelle situazioni più scomode i problemi non si aggirano ma si devono affrontare, meglio se con le persone che ami proprio come nel libro.
Che dire, un libro consigliatissimo!!

A caccia dell'orso
Michael Rosen & Helen Oxenbury
edizioni Mondadori
€ 14.00

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma

10 commenti:

  1. Un libro bellissimo, noi lo abbiamo in lingua italiana e inglese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In lingua originale deve essere ancora più bello!!

      Elimina
    2. Cerca il video su youtube in lingua inglese: è simpaticissimo

      Elimina
    3. Grazie Claudia, lo cercherò senz'altro!

      Elimina
  2. Ciao Erika!!
    A me è piaciuto molto questo libro, a Sofia invece no … quasi quasi lo prendo di nuovo in prestito per vedere se può avere una seconda chance!
    Grazie! Ciao Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia! Io ho provato a proporlo a Tito un po' perplessa ma alla fine è risultato essere uno dei suoi libri preferiti, tant'è che spesso lo riprendiamo in biblioteca.
      Prova ancora con Sofia, forse stavolta lo apprezzerà di più :-)

      Elimina
  3. Sembra bellissimo!! Però il senso dell'insegamento non è un pò perso dalla fuga finale ? Oppure una volta guardate in faccia le paure, comunque si sono già superate ? Per scoprirlo, devo leggerlo con il ricciolino biondo!
    Grazie del consiglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita che domanda difficile, sinceramente non ci avevo mai pensato!
      Fammi sapere cosa ne pensi se lo leggete insieme

      Elimina
  4. sembra davvero un bel libro...a presto cara

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...