venerdì 8 gennaio 2016

Ragazze mancine / Stefania Bertola

Mi guarda con occhi che baciano. Ma vedi, è una ragazza per cui l'amore non viene al primo posto. Prima c'è la figlia, e poi c'è una specie di idea astratta di giustizia che le fa mettere in fila le cose della vita in un ordine tutto sbagliato

Protagoniste di questo romanzo sono Adele ed Eva, due donne letteralmente agli antipodi, senza nulla in comune a parte il fatto di essere entrambe mancine.
Adele ha sempre vissuto un vita agiata realizzando il suo sogno di sposare un marito ricco per vivere senza lavorare e godendosi solamente le cose belle della vita come i viaggi, i concerti e le mostre.
Ma una mattina trova il suo mondo capovolto: marito scappato, beni sequestrati e cane dell'amante del marito a cui badare.
Eva è una ragazza madre che vive alla giornata barcamenandosi tra mille lavori a volte anche assurdi portando sempre con sè la piccola Jezebel. Non si lamenta mai anche perché ha un portafortuna: un medaglione trovato a Mentone il giorno in cui è diventata mamma.
Le loro vite si incrociano nel parcheggio di un autogrill: mentre Adele è ferma in macchina a piangere su ciò che ha perso, Eva sale prepotentemente in macchina con la figlia per scappare da un uomo e da sua madre che vogliono il suo medaglione.
Da quel momento le due donne non si lasciano più: Eva ospita Adele a casa di sua zia e Adele inizia persino a lavorare, ad occuparsi del cane e a volte anche di Jezz. L'incontro con Cristiano Castelli, figlio della donna che sostiene essere la legittima proprietaria del medaglione, risveglia in Adele il vecchio progetto di sposare un uomo ricco. Peccato che il suo cuore la porti verso Tommaso, il fratello scapestrato di Cristiano, entrambi ingaggiati dalla madre per recuperare il medaglione.

Il titolo non è nuovo per questo appuntamento del venerdì infatti ne avevano già parlato Mamma Avvocato e Maris prima di me.
Ironico e leggero, il libro si legge molto volentieri nel suo susseguirsi di avventure a volte davvero surreali e di personaggi bizzarri ma mai totalmente negativi.
Mi è piaciuto ma non tanto quanto Ne parliamo a cena, comunque un libro e un'autrice che vi consiglio.

Ragazze Mancine
Stefania Bertola
Edizioni Einaudi
€ 18.50 / pagg 277

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma





6 commenti:

  1. Ne parliamo a cena e' forse il più bel romanzo dell'autrice ma anche questo a me e' piaciuto molto!
    Io di questa autrice ti consiglierei, ora, "Aspiraolvere di stelle"

    RispondiElimina
  2. Io durante le vacanze di Natale ho letto "A neve ferma" sempre della Bertola e mi è piaciuto. Mi segno anche questo.

    RispondiElimina
  3. Non lo conosco, ma ho un libro dell'autrice nella mia libreria in attesa di essere letto!spero di farlo presto, da quanto dite ne vale la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica vedrai che ti piacerà questa autrice

      Elimina

Grazie per il tuo commento, a presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...